I Gatti delle Nevi

I Battipista in motoslitta

Un discorso a parte fa fatto per i battipista.

Navigare Facile

I mezzi cingolati sulla neve hanno appassionato fin dalla loro comparsa meccanici di tutto il mondo che hanno cercato e studiato i metodi per ottimizzare questi veicoli da neve.

Il pilota e costruttore Ernst Prinoth, tedesco della Val Gardena, appassionato di motori inaugura nel  1951 un'officina ad Ortisei ottenendo un grande riscontro di clienti.

Osservando un trattore canadese dotato di cingoli egli elabora un veicolo che possa muoversi abilmente nella neve ed arrampicarsi nelle zone impervie.

Food

A partire dagli anni '60 sviluppa una vasta gamma di cingolati che vennero definiti dai giornalisti 'gatti delle nevi' per le loro doti di arrampicamento, nomignolo che tuttora è in voga per questo genere di vetture.

Nel 1970 Prinoth fu incaricato di preparare le piste della Valle in occasione del Campionato Mondiale di sci: nacquero così i primi battipista, mezzi specializzati nella spianatura della neve.

La sua azienda produrrà esemplari sempre più moderni e tecnologici.

Il successo del suo lavoro fu tale che gli furono commissionati migliaia di modelli dall'Italia e dall'Estero.
Questi mezzi, leggeri ed abili, sono dotati di meccanismi idraulici.

Con lo sviluppo delle stazioni sciistiche la produzione dei 'gatti delle nevi' è aumentata notevolmente.